Isvap e obblighi

      Nessun commento su Isvap e obblighi

In passato abbiamo assistito all’approvazione di un decreto legge che si esprimeva in tema di liberalizzazioni, in particolare per quanto riguarda il settore delle assicurazioni auto. Un insieme di norme importanti, che avrebbe dovuto far parlare di se tramite alcune trovate ritenute rivoluzionarie nel mondo della gestione assicurativa.

L’obiettivo è stato pienamente raggiunto perché tale decreto conteneva delle novità assolute per le compagnie assicurative ma soprattutto per i consumatori: tra le più criticate (sia in positivo sia in modo per nulla gentile) vi è quella dei famosi 3 preventivi per il cliente al fine di una totale trasparenza nella transazione. Provvedimento volto ad evitare casi di disinformazione o presunti tali, cercando una maggiore chiarezza.

Proprio di recente, l’Istituto di vigilanza del settore (abbreviato in Isvap) ha reso ufficiali tali disposizioni.

Si prospetta quindi un carico di lavoro piuttosto corposo per l’agenzia intermediaria, che dovrà assicurarsi di poter presentare al cliente almeno tre preventivi provenienti da imprese di assicurazioni differenti. Non solo restrizioni per quanto riguarda i gruppi assicurativi, perché è proprio nel carattere di tali preventivi che risiede il criterio di rivoluzione che trasuda da questo provvedimento. Essi dovranno quindi essere chiari, concisi e personalizzati in base alle specifiche esigenze del singolo, senza contenuti che lascino intendere generalizzazione di alcuni aspetti.

Incluso nella serie di dati da presentare al consumatore anche l’insieme delle note informative ed elementi affini.

Questo permette agli acquirenti di essere maggiormente partecipi nell’atto di pagamento, conoscendo a fondo non solo le indicazioni relative al premio offerto ma anche quelle che riguardano i vari punti discussi in fase contrattuale.

L’assicuratore è inoltre tenuto a conservare la documentazione mostrata al cliente concernente tutti i preventivi che sono stati mostrati, a prescindere da quale sia risultato essere il più popolare o conveniente. Questo permetterà a operatori dell’Istituto di vigilanza del settore di verificare l’autenticità delle informazioni che sono state messe a disposizione della clientela: un criterio che inneggia alla diligenza come obiettivo primario e da non sminuire.

In parallelo a tali iniziative nasce anche quella denominata “Tuopreventivatore” che offre interessanti vantaggi.

Nel campo delle assicurazioni per auto è difficile determinare quando un preventivo è migliore di altri e proprio per questo l’Isvap ha pensato a un sistema che coinvolge le compagnie che operano per lo più in via online e sono solite offrire ai loro clienti corposi messaggi pubblicitari. La comparazione è ora possibile, a portata di tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *