Polizze assicurative pannelli solari

      Nessun commento su Polizze assicurative pannelli solari

Scegliere di effettuare un investimento per la propria abitazione e installare dei pannelli solari su di essa non può che rappresentare un significativo punto di svolta per chi intende sostenere una produzione energetica il più possibile sostenibile.
Tuttavia, proprio a causa del significativo investimento che si andrà ad effettuare, sarà bene valutare con attenzione il maggior numero possibile di polizze assicurative. E già, perché una delle principali strade per ottenere un’elevata protezione consiste proprio nella stipula di un prodotto assicurativo specifico, ormai sempre più presente sul mercato.
Le polizze assicurative più usate per la tutela dei pannelli solari sono le all risks, spesso richiesta proprio da parte delle banche per concedere il finanziamento dell’impianto.
In questa formula assicurativa si inserisce tutto quello che non è esplicitamente escluso, secondo delle formule semplici e immediate. La copertura di base, tuttavia, può essere certamente integrata con una serie di coperture opzionali come ad esempio quella relativa al guasto macchine o fenomeno elettrico o quelle contro gli atti vandalici.
Può essere interessante verificare, nel dettaglio, le ulteriori garanzie a cui poter far riferimento, in modo da conoscere meglio i prodotti disponibili ed effettuare una scelta più consapevole ed adeguata.
La garanzia aggiuntiva riguardante gli eventi atmosferici serve a tutelare il proprietario dell’impianto fotovoltaico in presenza, ad esempio, di forte vento o di una grandinata o, comunque, di qualunque tipo di circostanza che possa rappresentare un danno per i pannelli solari.
Anche la caduta di un fulmine che danneggi l’inverter può essere coperto dalla polizza assicurativa.
La tutela, anche in questo caso, è unica, sebbene potrebbe essere presente uno scoperto del 10% e dei limiti per il risarcimento in misura dell’80%.
La garanzia che copre da eventuali furti e atti vandalici sono spesso parte integrante di una polizza assicurativa all risks.
Oltre agli eventuali danni causati da parte di ladri o di terze parti, la copertura si estende anche nei casi di incendio, sabotaggio o atti terroristici.
È bene ricordare, tuttavia, che il danno prevede un risarcimento solo nell’eventualità in cui sia già avvenuto il collaudo e l’allaccio alla rete.
Se gli impianti superano una determinata dimensione, in virtù di una potenza maggiore, potrebbe essere richiesto qualche ulteriore accorgimento, come la presenza di recinzioni o sistemi di videosorveglianza. La franchigia, in questi casi, potrebbe essere maggiore e giungere fino al 25%, pur mantenendo inalterato all’80% il limite di risarcimento.
Molto utile e interessante potrebbe essere inserire la cosiddetta garanzia per mancata produzione. In pratica, se in seguito ad uno degli eventi sopracitati ci si trovasse di fronte alla necessità di sospendere l’attività dell’impianto fotovoltaico, si potrebbe ottenere un risarcimento per la mancanza di attività e le conseguenti perdite pecuniarie a cui si sarebbe sottoposti. D’altra parte, molto spesso, l’energia prodotta dai pannelli solari eccede i bisogni di una singola famiglia e viene rivenduta al Gestore, per cui calcolare il mancato guadagno può rappresentare un ottimo punto di forza di un prodotto assicurativo.
I costi di queste assicurazioni sono, all’incirca, nell’ordine dei 20-25 euro all’anno per ogni kW assicurato: una valutazione di cui tenere conto anche in fase di progettazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *