Quali le polizze preferite dagli Italiani?

Se, come messo bene in evidenza dalla Cardif in partnership con GFK Eurisko, il maggiore rischio per gli Italiani è il classico incidente con l’auto, ne conseguirà anche un maggiore desiderio di tutelarsi attraverso una polizza, che copra il più possibile le spese collegate a questa triste eventualità. È, dunque, realistica questa inferenza? A quanto sembra sì, sebbene la ricerca effettuata mostri comunque una tendenza: la crescita della consapevolezza dei rischi ai quali si è esposti e la richiesta di un maggior numero di polizze assicurative, soprattutto per quello che riguarda la propria abitazione ed eventuali spese mediche improvvise.

Sale anche la disponibilità ad assicurarsi contro infortuni e problemi di insolvenza legati al mutuo contratto, il che ha portato ad un cambiamento nelle abitudini di spesa e consumo delle famiglie.

Tuttavia, esiste un certa discrepanza a seconda del ceto economico di appartenenza: in quelli considerati di fascia alta, c’è una maggior propensione alla spesa per i prodotti assicurativi, che scende di pari passo con la diminuzione del reddito percepito.

Tra le fasce ad alto reddito sale la propensione all’acquisto di prodotti assicurativi per polizze multi rischio sull’abitazione o polizze infortuni; tra le fasce medio basse prevalgono le polizze per la protezione del mutuo, mentre la vera sorpresa sono i clienti più giovani, molto interessati alle polizze malattie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *