Polizza assicurativa edilizia

      Nessun commento su Polizza assicurativa edilizia

Voler assicurare l’impresa che si occupa di edilizia è molto più che una semplice precauzione. Infatti, anche a causa del tipo di lavoro svolto, avere determinate garanzie non può che essere considerato di evidente aiuto al mantenimento dell’economia d’impresa, soggetta a stress di varia natura.
È facile immaginare anche solo alcune delle situazioni difficili nelle quali si può venire a trovare chi si occupa di questo genere di attività.
Potrebbe capitare un incendio, oppure un macchinario che si guasta irrimediabilmente, o anche un evento sfortunato come masso che cade sull’auto di un operaio o, ancora, si potrebbe addirittura verificare un furto.
Questo per dire che le circostanze spiacevoli possono davvero essere tante e difficili da prevedere: ecco perché è necessario affidarsi ad un professionista e scegliere un prodotto assicurativo in grado di offrire delle reali garanzie, non importa quali problemi potrebbero fermare il cantiere.
Diverse sono le compagnie assicurative che si occupano di questo specifico settore, elaborando dei prodotti ad hoc.
Numerose, quindi, sono le coperture con le quali personalizzare il proprio contratto assicurativo, ma alcune possono essere considerate di base. Rientrano in questa categoria quelle per assicurare gli oggetti materiali da rischi come l’incendio, il furto con scasso, la rapina, la grandine, le tempeste e le inondazioni. Per oggetti materiali, ai fini assicurativi, si intendono arredi, merci, denaro, inventario di costruzione.
Con delle coperture supplementari (e quindi pagando un premio aggiuntivo) si possono anche aggiungere gli indennizzi per i danni verificatisi sui macchinari, le insegne, le targhe, gli impianti e le apparecchiature elettroniche, i software e gli elementi di vetro.
Anche l’assicurazione trasporti è valida per un pacchetto base e consente di ottenere un indennizzo nel caso in cui i danni dovessero verificarsi durante il trasporto delle merci.
Infine, è chiaro che non potrà mancare una clausola per la responsabilità civile d’impresa, un vero e proprio classico assicurativo.
In questo modo, si avrà tutela per tutti i danni eventualmente causati in seguito alla presa in consegna di un lavoro e si avrà anche protezione qualora si fosse costretti ad eventuali cause penali.
Una protezione giuridica più specialistica, invece, è relativa alle controversie nei rapporti di lavoro.
Le assicurazioni edili possono anche essere estese agli stabili già costruiti. In tal caso, si avrà protezione nell’eventualità in cui si verifichino incendi, frane, inondazioni, tempeste.
Interessanti sono i pacchetti proposti da parte di Assiedili.
Il punto di partenza specifico è il quadro normativo italiano, modificato più volte, l’ultima con il Dlgs 122/05 (ex Legge 210/04).
In passato, la cosiddetta legge Merloni aveva introdotto obbligatoriamente la stipula di alcune coperture assicurative, ampliando poi i soggetti coinvolti grazie al nuovo Codice dei contratti pubblici relativi a Lavori, Servizi e Forniture – D.Lgs 163/06.
Assiedili, quindi, recependo le indicazioni normative, si propone come il soggetto partner per eccellenza; soggetto al quale gli imprenditori edili possono rivolgersi acquisendo tutte le garanzie per poter lavorare con la sicurezza offerta da chi, esperto, sa come gestire un settore delicato e altamente produttivo com’è quello delle costruzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *