Assicurazioni auto accessorie: ripristino airbag e kasko

Ripristinare un airbag è decisamente costoso, visto che può arrivare a cifre record di circa 2 mila euro. D’altro canto, sembrerebbe impossibile, oggi, scegliere un’auto che non abbia queste dotazioni specifiche, così importanti dal punto di vista della sicurezza.
Infatti, l’airbag riesce ad evitare numerose morti su strada, oltre ad evitare danni gravi in caso di incidente. La funzione dell’airbag è proprio quella di esplodere in seguito ad un urto ed impedire, in questo modo, che vi sia un contatto violento tra il corpo del guidatore o dei passeggeri e il cruscotto. Se, in seguito ad un urto si dovessero aprire gli airbag sarà poi necessario provvedere nuovamente al loro riposizionamento e al conseguente ripristino. Ed appunto questa si dimostra essere una procedura alquanto costosa per le tasche di un automobilista.
Inoltre, è frequente il caso in cui, anche a causa dell’esplosione dell’airbag si rompano o si danneggino il parabrezza, il volante e il cruscotto stessi, aumentando i costi di ripristino a carico dell’utente.
Nonostante sia considerato un dispositivo salvavita, in alcuni casi l’airbag si apre senza che ve ne sia reale necessità, ad esempio in seguito ad un urto davvero molto lieve o, addirittura, a causa di un malfunzionamento o di un difetto di fabbricazione.
Il dato finale, comunque, non cambia e il costo continuerà a rappresentare un’ingente spesa per l’automobilista.
È chiaro che se siamo coinvolti in un incidente e la colpa non è nostra la compagnia assicurativa rimborserà ogni tipo di danno, anche quello dell’airbag. Nel caso in cui, invece, sia colpa dell’assicurato e non si disponga di una polizza assicurativa specifica, si dovrà necessariamente provvedere al danno attingendo al proprio personale patrimonio. Per questo motivo, quindi, potrebbe risultare interessante studiare una speciale copertura assicurativa che possa essere una garanzia da sfruttare in determinate circostanze.
La spesa del ripristino dell’airbag in seguito a ribaltamento, collisioni con altri veicoli oppure con ostacoli di varia natura, può essere a carico della compagnia assicurativa semplicemente sottoscrivendo le garanzie aggiuntive e non obbligatorie alla tradizionale rc auto.
In alcuni casi, sono previste dalla imprese d’assicurazione dei pacchetti appositamente costruiti, all’interno dei quali sono incluse eventualità come gli atti vandalici o similari.
Il rimborso, comunque, di norma, non supera i 500 euro di media.
Ad ogni modo è fondamentale rivolgersi ad un più ampio numero di compagnie assicurative così da poter provvedere ad una comparazione vasta e consapevole.
Tra le compagnie assicurative che propongono sul mercato questo genere di offerta, segnaliamo, ad esempio, Groupama.
Il prodotto si chiama airbag Duemila ed è pensato per essere un’integrazione completa della responsabilità civile classica. Il conducente, così, sarà tutelato in caso di qualsiasi infortunio, anche se occorso per colpa propria.
Sicuramente, si tratta di una polizza assicurativa molto utile per tutti coloro i quali usano spesso e a lungo l’auto, magari per lavoro o per le proprie vacanze.
Interessante notare come l’assicurazione aggiuntiva possa essere usata non solo per le autovetture ma anche per i camper, gli autocarri e i motocicli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *