Assicurazioni per sportivi dilettanti ma non solo

Quando si pratica un’attività sportiva, non necessariamente di natura agonistica ma anche soltanto in modo costante, può essere senza dubbio molto utile stipulare un’assicurazione.
Così facendo si potranno avere delle importanti tutele che in caso di danni fisici, sia permanenti che non, possono essere di grande aiuto al cliente assicurato.
Le compagnie che operano nel settore sono numerose, come ad esempio la Olimpia Gest che si propone quale referente per le polizze infortuni sportivi dal 2000.
Stipulando una polizza infortuni rischio sportivo con la Olimpia Gest si avrà la sicurezza di coprire tutte le spese derivanti da un infortunio occorso durante un allenamento, a patto che qualunque tipo di attività sia stata eseguita sotto il controllo e la supervisione di un istruttore qualificato, facente parte della relativa associazione sportiva di riferimento.
Anche un eventuale decesso per infortunio viene coperto dall’assicurazione, per un importo massimo che raggiunge i 100 mila euro; mentre l’invalidità permanente è pagata fino ad un importo di valore massimo di 150 mila euro. Il rimborso delle spese mediche che saranno sostenute viene rimborsato per un massimo di 10 mila euro mentre quelle relative al trasporto e al primo soccorso ammontano un valore di circa 3 mila euro. Pagata anche la diaria ospedaliera per un arco temporale massimo di 90 giorni e al prezzo di 50 euro al giorno.
Insomma, com’è possibile verificare, si tratta di un prodotto che prevede numerosi casi specifici e che copre molte attività sportive tra le quali il calcio, il golf, il karate, il tennis e la pallacanestro.
Differente, invece, il caso degli sport invernali che spesso hanno una copertura da dover acquistare a parte, essendo la stessa prettamente specifica per tali circostanze.
Anche il praticare uno sport di squadra significa fare i conti con eventuali infortuni ma anche con danni arrecati ad altre persone. In questo caso, molto utile si rivela una polizza assicurativa di responsabilità civile, così da rendere la propria tutela assolutamente completa, consentendosi di praticare lo sport desiderato in totale tranquillità.
Le assicurazioni, comunque, si differenziano tra di loro a seconda delle clausole adottate per la copertura e per i massimali applicati, oltre che per la tipologia di attività che vengono praticate.
Ad esempio, bisogna sottolineare che, nel caso si sia sportivi professionisti, l’assicurazione copre esclusivamente gli eventi occorsi durante la pratica sportiva e hanno una durata compresa tra i 10 e i 15 anni. In questo caso, è possibile anche assistere a contratti assicurativi di tipo collettivo, anche se non sono esclusi in alcun modo quelli personali.
Oltre che per chi pratica sport invernali, anche per chi si dedica a quelli in acqua sono previste delle polizze assicurative specifiche. Spesso chiamate polizze sub, servono a coprire l’utente durante le immersioni con respiratore, sebbene esistano dei prodotti che garantiscono la copertura pure durante il resto della giornata, anche se non ci si dovesse dedicare ad attività sportive.
Ricordiamo, infine, che se si dovessero acquistare polizze invernali, bisognerà senza dubbio fare attenzione a che siano state incluse le clausole per il rimborso delle spese mediche ma anche dello ski pass, oltre alla responsabilità civile verso terzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *