Consigli per l’assicurazione di viaggio negli USA

Il mondo è diventato molto più piccolo di quello di una volta, e per questo motivo si riesce a viaggiare più spesso, raggiungendo mete che un tempo ci sembrano davvero lontane. Oggi, arrivare negli Stati Uniti, per esempio, nonostante il fascino intrinseco del tipo di viaggio – molti amano questa destinazione per le suggestioni on the road che rimanda- è diventato semplice, anche grazie ad alcuni vettori che potremmo definire dei veri e propri low cost. Certo, le spese per un soggiorno oltreoceano non sono certo poche e, tuttavia, si tratta di costi comunque alla portata di molti, per cui è interessante cercare di avere più informazioni possibili su come organizzarsi per una vacanza serena. Infatti, un’altra delle particolarità attuali, è il poter viaggiare senza avere necessità per forza di rivolgersi ad un’agenzia specializzata: il fai da te non solo è sempre più sdoganato, ma è addirittura un cult di moda, soprattutto quando si parla di viaggiatori giovani, giovani d’età o di spirito.
Meglio essere preparati, allora, ad ogni tipo di evenienza, come ad esempio quella di potersi far male, ammalarsi o subire un piccolo infortunio, durante il nostro viaggio negli Stati Uniti. Come probabilmente già sappiamo, anche solo per sentito dire, le cure mediche negli USA sono molto care e un inconveniente del genere, pur se di piccola entità, potrebbe davvero rovinarci le ferie tanto sospirate.
Allora, meglio essere previdenti e pensare alla stipula di un’assicurazione di viaggio che copra anche da eventuali infortuni: le proposte sono svariate e si potrà trovare qualche polizza conveniente e adatta ai nostri bisogni.
D’altra parte, anche il Ministero della Salute suggerisce di stipulare un’assicurazione nel caso ci si rechi negli Stati Uniti, così da possedere le coperture necessarie a non rimetterci il portafoglio! Tanto più che esistono delle offerte pensate appositamente per chi viaggia per turismo e per brevi periodi durante l’anno, in modo da non dover versare cifre esorbitanti ma avendo comunque tutta la sicurezza di cui si ha bisogno.
Le assicurazioni di viaggio possono essere acquistate a prescindere dal tipo di pacchetto scelto per le vacanze: va bene l’abbinamento con crociere, solo volo di linea o charter, spostamenti in treno o in auto, vacanze studio o soggiorni con tutta la famiglia al seguito.
Molto spesso, l’assistenza che offrono le assicurazioni USA sono piuttosto restrittive, senza contare le franchigie e le esclusioni presenti in gran numero e molto restrittive. Pensate solo, per convincerci definitivamente, che una degenza negli USA arriva tranquillamente a costare 300 dollari, senza che siano eseguiti esami o interventi specifici.
Prima di sottoscrivere l’assicurazione viaggio per gli Stati Uniti, comunque, bisogna controllare che i massimali proposti siano adatti ai costi americani, molto più alti dei nostri, come abbiamo avuto già modo di spiegare; sia possibile rivolgersi ad un servizio di assistenza multilingua che offri il proprio aiuto in casi di emergenza 24 ore al giorno, senza tener conto del fuso orario e del giorno della settimana.
Tra le numerose compagnie alle quali potersi rivolgere, in particolare è consigliata Mondial Assistence, per la grande esperienza nel settore e per il gran numero di soluzioni offerte, senza contare un discreto rapporto qualità prezzo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *