RC auto: una riforma è sempre più necessaria

      Nessun commento su RC auto: una riforma è sempre più necessaria

Il mercato delle rc auto deve essere calmierato: è quanto evidenzia l’Isvap al parlamento e al governo italiani, chiedendo nel contempo dei provvedimenti con carattere d’urgenza per riuscire a dare una scossa ad un settore che vede aumentare premi e costi senza alcun freno.

La situazione si aggrava, dunque l’Isvap ha deciso di inviare l’ennesima segnalazione al Presidente del Consiglio e al Ministro dello Sviluppo Economico, oltre che ai Presidenti della Camera e del Senato, sperando in una decisione da parte delle autorità a rivedere i principi ispiratori del ramo rc auto.

Questa fase di confronto tra le autorità, le compagnie assicurative e l’Isvap non è una novità, essendo già stato inaugurato, a partire da luglio, un tavolo di confronto attraverso il quale studiare la situazione e proporre dei nuovi modi per riuscire a ridurre i costi dei premi delle polizze rca, obbligatoria per chiunque possieda un’auto.

L’Isvap ha già ricevuto, infatti, oltre 110 mila reclami, comminando oltre 60 milioni di sanzioni: 50 milioni sono state quelle relative al ramo rc auto, a riprova delle difficoltà vissute dai consumatori. Il pacchetto di iniziative che potrebbero essere adottate con successo, spazia dal risarcimento diretto ai danni personali, dal tacito rinnovo al contrasto alle truffe, per cercare di dare un riordino strutturale e organico del settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *