Polizza Assicurativa Decennale – Decreto Bersani

Con l’introduzione della legge Bersani in materia di liberalizzazione le assicurazioni pluriennali hanno mutato il loro percorso, tale da permettere lo snellimento degli ammortamenti anche per le rigide polizze decennali, ora esenti da quel vincolo di natura tempistica precedentemente sancito dal Codice Civile.

Con la nuova disposizione, infatti, ogni polizza decennale può liberamente richiedere una condizione di disdetta prematura del contratto, secondo una scadenza di tipo annuo, fuori da ogni costo determinato: l’opportunità risiede unicamente tra le file dei consumatori, che orientati verso un programma di risanamento premiale molto più flessibile e conveniente avranno la possibilità di chiudere il vecchio contratto e rivolgersi ad altre proposte più vantaggiose

. Ma la riforma conferma egualmente limitazioni di svolgimento della pratica, consentendo la facoltà di disdetta alle uniche polizze decennali entrate nella terza annualità del contratto, senza per questo attendere la scadenza naturale dello stesso e perciò avviare una multa di ripristino.

La nuova regola ha modificato così le caratteristiche peculiari dei maggiori rami assicurativi, facilitando l’estinzione di polizze furto e incendio, infortuni e RC terzi, prima legate esclusivamente alla categoria dei contratti decennali.

Per ciò che riguarda spiacevoli situazioni di sinistro, invece, è possibile poter richiedere una disdetta contrattuale almeno fino al 60° giorno successivo al rimborso dell’indennizzo, altrimenti a partire dal rifiuto registrato del premio proposto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *