Assicurazioni e PAC

      Nessun commento su Assicurazioni e PAC

Per pensare al proprio futuro o a quello della propria famiglia, è importante sapere quali sono i passi più giusti da compiere, finanziariamente parlando, in modo che si potrà disporre di una discreta sommetta in caso di necessità.

Per rispondere a questa esigenza sono stati immessi sul mercato dei prodotti noti con il nome di Piani di Accumulo, il cui acronimo PAC, di sicuro sarà stato notato in qualche contratto o qualche pubblicità di compagnie assicurative.

Infatti, i piani di accumulo sono, per così dire, un prodotto ibrido, nato per essere appannaggio degli istituti di credito (i quali credevano di tutelarsi meglio dalle fluttuazioni dei titoli in Borsa) e passato poi al portfolio delle compagnie d’assicurazione.

Con un discreto successo, si potrebbe aggiungere, se si prende in considerazione il numero di nuove sottoscrizioni che si è avuto negli ultimi tempi, complice forse la crisi e il desiderio di “sentirsi al sicuro”.

Infatti, con i piani di accumulo si mette da parte un certo gruzzoletto che sarà rivalutato alla scadenza prevista, in base all’andamento dei fondi d’investimento comuni sottoscritti. I premi sono ricorrenti e incrementano il salvadanaio che, metaforicamente, potrà essere rotto in una volta sola oppure potrà essere svuotato con piccoli prelievi, come da preferenze dell’assicurato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *