Polizza Assicurativa Scooter

      Nessun commento su Polizza Assicurativa Scooter

Innanzitutto bisogna considerare che gli scooter variano tra loro in base alla cilindrata e al costo iniziale di acquisto, cosa che influisce parecchio sulla polizza da contrarre: in più incide considerevolmente il territorio di appartenenza del veicolo, che potrebbe far oscillare esponenzialmente qualsiasi assicurazione prevista al caso.

Una polizza scooter, pertanto, è impostabile come una tipica polizza RC auto, soprattutto in relazione alle nuove disposizioni del 1998 riferite all’introduzione di questa tra le categorie di distribuzione del bonus-malus, onde presentare un maggiore criterio di supervisione per la circolazione su strada.

I premi, in tal modo, possono variare a seconda della classe di appartenenza del conducente, che saranno tanto più elevate se la classe appurerà una maggiore distrazione alla guida. Una polizza scooter, tuttavia, è molto differente da un’assicurazione per auto, soprattutto in riferimento alla durata del contratto sottoscritto, che in alcuni casi può riferirsi anche a singole stagioni o addirittura a pochi mesi all’anno.

La congettura di una polizza temporanea è acquistabile anche dalla buona condotta del conducente, che se dotato di tutti i punti sulla patente
ha la facoltà di richiedere una sospensione dell’assicurazione in alcuni periodi dell’anno, ad esempio in inverno quando il mezzo di trasporto è meno utilizzato, per poi rivederla attiva ed efficace l’estate successiva. Per maggiori informazioni è bene visualizzare i vari portali presenti sul web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *